MILLEPERIFERIE: La rete per la riqualificazione urbana e messa in sicurezza delle periferie

E’ stata presentata lunedì 14 ottobre 2019, alle ore 10, nell’auditorium “D. Intravaia” dell’Istituto “Ernesto Ascione”, di via Centuripe, a Borgo Nuovo, a Palermo, l’iniziativa “Milleperiferie: la rete per la riqualificazione urbana e messa in sicurezza delle periferie”, che rappresenta l’azione principale per la creazione di reti del progetto “I Art: il polo diffuso per la riqualificazione urbana delle periferie dei comuni delle Madonie”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito del “Programma straordinario di intervento di riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta”, più noto come “Bando periferie”.

Milleperiferie, ideato e diretto da I WORLD e promosso da AnciSicilia, si propone come network di enti, soggetti, idee e iniziative in grado di ripensare i processi di riqualificazione delle periferie secondo una logica di sistema, favorendo la capitalizzazione dei risultati dei progetti finanziati con il “Bando periferie”, anche in termini di capitale relazionale. La rete è attivata a partire dagli enti beneficiari del “Bando periferie” e intende costruire una piattaforma di interconnessione dedicata alla messa a sistema, alla
divulgazione e valorizzazione dei progetti finanziati, ma anche di orientamento delle politiche per la riqualificazione delle periferie. Fra le personalità in programma: Leoluca Orlando, sindaco del Comune e della Città Metropolitana di Palermo e presidente di AnciSicilia, promotore rete Milleperiferie, Antonio Decaro, presidente Anci nazionale, sindaco di Bari, Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud, Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana.

Il fitto programma della giornata ha previsto anche la partecipazione di: Alessandro Ficile, presidente So.Svi.Ma S.p.A – Agenzia di Sviluppo Locale delle Madonie, capofila progetto I ART; Lucio Tambuzzo, direttore generale I WORLD e della rete Milleperiferie, Veronica Nicotra, segretario generale Anci, Marco Sangiorgio, direttore generale CDP Investimenti SGR, Gaela Bernini, Segretario Generale Fondazione Bracco. Modera: Nino Amadore, il Sole 24 Ore. A seguire gli interventi dei sindaci beneficiari del “bando periferie”: Federico Borgna, sindaco di Cuneo, Carlo Salvemini, sindaco di Lecce, Romano Carancini, sindaco di Macerata, Arianna Censi, vicesindaco città Metropolitana di Milano, Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, Augusto Ressa, assessore all’Urbanistica città di Taranto, Valter Cavallaro, RUP Progetto Città di Torino, Calogero Firetto, sindaco di Agrigento, Roberto Gambino, sindaco di Caltanissetta, Salvatore Pogliese, sindaco di Catania, Maurizio Dipietro, sindaco di Enna, Rita Gentile, assessore al Patrimonio città di Siracusa. Il tavolo di lavoro del pomeriggio è stato moderato dall’arch. Francesco Miceli, presidente Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Palermo.

All’interno dell’iniziativa, sono state presentate le principali attività del progetto I ART Madonie e i suoi impatti sul territorio in una logica di rete e sviluppo locale. La giornata si è conclusa con le dichiarazioni di adesione per il lancio della piattaforma Milleperiferie.